Connect with us

Storie di Calcio

I 95 anni del Siracusa Calcio – Le origini

Published

on

GLIEROIDELCALCIO.COM – Il 1° Aprile di 95 anni fa nasceva, dalla fusione delle migliori eccellenze calcistiche del territorio, il Ragusa Calcio. Nel fare gli auguri alla società azzurra ripercorriamone “i primi passi”.

“Le Origini

Le origini del calcio a Siracusa sono legati ai nomi dell’Insuperabile Sporting del quartiere Santa Lucia e dell’Esperia squadra rappresentativa del quartiere Ortigia, che agli inizi degli anni venti le vedevano protagoniste nei campi di gioco della città. Prima di loro, agli inizi del novecento, nelle manifestazioni calcistiche di carattere regionale figuravano le società sportive del Megara e dell’Ortigia 1907 ma era il 1° Aprile 1924 quando nacque dalle selezioni dei migliori atleti delle squadre in città il Siracusa Calcio. Fù la prestigiosa e generosa famiglia Gargallo a contribuire inizialmente alla sponsorizzazione delle basi economiche della neonata società aretusea che a distanza di qualche anno fa il suo esordio ufficiale nei campionati unificati di Lega Sud del 1929 partendo dalla Prima Divisione. Nel processo di crescita della società calcistica, quando venne a mancare il supporto finanziario da parte dei Gargallo le redini societarie passarono al primo Presidente Luigi Santuccio e all’allenatore Genesio Pioletti, entrambi appartenenti alla 75° Fanteria, che con il loro impegno profuso e il contributo di altri personaggi facoltosi della città mantennero viva la società nascente. Dai primi tornei interregionali organizzati dalla FIGC il Siracusa nella stagione 1938-1939 raggiunge pur soffrendo la Serie C e nei campionati a seguire si conferma come squadra che ripetutamente tenta di vincere le eliminatorie per accedere al campionato cadetto.

Il dopoguerra e la serie B

Dopo i campionati disputati sotto le nubi della guerra, che portarono alla sospensione per ben due anni di qualsiasi attività sportiva, il Siracusa avvia la ricostruzione societaria nel 1945 dalla casa del calcio siracusano “V. Emanuele III” costruito nel ventennio fascista. Si riparte dalla partecipazione al campionato nazionale di Serie C ma è nell’anno seguente che la Siracusa calcistica fa la storia. Così il 22 settembre del 1946 grazie ai titoli sportivi e alle mancate promozioni per poco negli anni precedenti, la società aretusea viene ammessa in Serie B e a seguito di un completo rinnovamento adeguato alla nuova categoria riesce sin dall’esordio a ben figurare con un brillante e secco 3 a 0 nei confronti del Foggia (doppietta di Luciano Cavaleri, autore del primo gol degli azzurri in B e rete di Dandolo Flumini). Tra salvezze all’ultimo respiro e piazzamenti importanti, tra diversi derby disputati con Palermo, Catania e Messina e incontrando club di grosso blasone come Genoa, Napoli e Roma il Siracusa riesce a mantenere la categoria per ben 7 anni di fila fino al 31 maggio 1953 quando nello spareggio salvezza Siracusa-Piombino la squadra aretusea retrocede per un punto vedendo sfumare la serie B. Tra gli attaccanti più prolifici negli anni della Serie B figura il calciatore etneo Bruno Micheloni che nel triennio trascorso a Siracusa mise a segno la bellezza di 53 reti”. 

dal sito SIRACUSACALCIOSRL.IT

Compila il form sottostante ed iscriviti alla newsletter de Gli Eroi del Calcio.

più letti

CONSENSO COOKIE

Copyright © 2019 | GliEroidelCalcio.com testata giornalistica registrata Tribunale di Roma - N° 90/2019 del 20-06-2019
Direttore Responsabile Federico Baranello | Editore Associazione Culturale Calcio, Cultura e Società | info@glieroidelcalcio.com
Sito aderente al Network Sport Review Srl | Privacy Policy | Cookie Policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: