Connect with us

Storie di Calcio

10 aprile 1903, Juventus-Montriond Losanna 0-1; Torino 12 aprile 1903, squadra mista Juventus/FBC Torinese-Athlétique Ginevra 4-2

Published

on

GLIEROIDELCALCIO.COM (Massimo Prati) – A proposito di Svizzera e di partite contro gli svizzeri, è interessante notare che i bianconeri conquisteranno il loro primo titolo nazionale proprio sotto la gestione di un presidente elvetico: Alfred Dick.

In effetti, la presenza svizzera all’interno di questo club torinese aveva già cominciato ad essere significativa nei due anni che avevano preceduto la conquista del trofeo nazionale, proprio nel periodo dei due incontri amichevoli internazionali di cui si parlerà a breve. Si era segnalata infatti la presenza di svizzeri tra i bianconeri già a partire dal 1903, con l’arrivo di Johan Friedrich Bollinger, un giocatore basilese che, nel corso della sua carriera, arriverà anche ad indossare per due volte la maglia della nazionale elvetica.

Fatta questa breve premessa, legata ai rapporti tra Juventus e Confederazione e prima di entrare nel merito degli incontri del 1903, possiamo fare una breve panoramica delle amichevoli internazionali giocate dai bianconeri, con una particolare attenzione su quelle che riguardano proprio la compagine torinese e le squadre svizzere.

La Juventus è stata una della prime società italiane, dopo il Genoa che aveva giocato con il Nizza, ad aver disputato una partita contro una squadra straniera. Detto questo, è vero comunque che la Juventus è stata la prima squadra italiana ad aver giocato contro una squadra svizzera, cioè il Montriond-Losanna, proprio in uno dei due match oggetto di questo articolo. Un match, quello contro il Montriond-Losanna, che vide gli svizzeri vincitori per 1 a 0.

Poi, il 12 febbraio del 1905, saranno i ginevrini del Servette a riportare la vittoria contro i bianconeri torinesi, con lo stesso identico risultato: Juventus-Servette 0-1, in un match giocato sempre a Torino.

Nello stesso periodo, a distanza di poco meno di un anno, tra il mese d’aprile del 1905 ed il mese di gennaio del 1906, gli svizzeri del Montriond-Losanna vinceranno ancora quattro volte contro la Juventus a Torino: il 22 aprile, con il risultato di 2 a 1; il 23 aprile, per 2 a 0; poi ancora una vittoria per 1 a 0, il 30 aprile ; ed infine un 2 a 1 in favore dei losannesi, il primo gennaio del 1906.

Se sono andato un po’ aldilà dei limiti cronologici del 1903, anno in cui si giocarono i due incontri di cui mi accingo a fornire alcuni resoconti, è perché ritengo importante sottolineare che nel 1905 la Juventus aveva vinto il campionato italiano e che, di conseguenza, poteva essere considerata la più forte squadra italiana. E, nonostante in quella stagione avesse imposto la propria supremazia a livello nazionale, di fronte alle squadre svizzere i bianconeri saranno sempre in difficoltà. I torinesi riusciranno ad ottenere un pareggio, il 15 aprile del 1906, in occasione di una partita giocata contro la squadra degli Old Boys Basel, e terminata 1 a 1. Ma nel match giocato l’indomani, i basilesi imporranno ai torinesi una sconfitta per tre reti a una.

In tutti gli incontri citati finora, la Juventus aveva giocato in casa. Per concludere questa panoramica mi restano ancora da citare due match che non furono disputati a Torino. Il primo fu giocato a Vercelli, il 24 aprile del 1905, sempre tra i bianconeri e gli svizzeri del Montriond-Losanna, e furono questi ultimi ad imporsi per due a zero. La seconda partita fu giocata cinque giorni dopo a Losanna e, ancora una volta, fu il Montriond ad uscire vittorioso dal match, con il risultato di 1 a 0.

E dopo aver fornito questa serie di coordinate storico-cronologiche, non mi resta che proporre ai lettori de “GliEroidelcalcio.com”, una ricostruzione di due tra questi eventi sportivi, di cui, tra oggi e dopodomani, ricorre l’anniversario. Per questa ricostruzione, mi affiderò ad alcuni estratti della stampa dell’epoca:

La Stampa, mercoledì 7 aprile 1903.

Il “match” di “foot-ball” italo-svizzero. 

“Ci telefonano da Ginevra, 6, ore 16.

Desta vivo interesse la notizia, pubblicata dai giornali locali che il “Club Athlétique de Geneve” si misurerà a Torino, durante le feste di Pasqua, col “F.C. Juventus”, vincitore della gara di campionato italiano di football. La squadra ginevrina, che da molto è abituata alla vittoria, è composta di valenti giocatori, e grande sarà il merito della squadra italiana se saprà mantenere, di fronte ad essa, alta la rinomanza acquisita nell’ultima gara di campionato. Ecco i nomi dei ginevrini che verranno a Torino: Ethevenon, Monnier, Sergy, Ducret, Rippert, Court, De Stakelberg, Ladermann, Monfort, Vetrano, Mermin. Rimpiazzanti Cavallini e Gentd.”

La Stampa, giovedì 9 aprile 1903.

FOOT-BALL

Il match italo-svizzero

“Grande è l’aspettativa per l’incontro della valente squadra torinese del Club Juventus e quella dell’Athlétic di Ginevra, che avrà luogo domenica, giorno di Pasqua, sul prato del Velodromo Umberto I. La squadra torinese, che si misurerà con i ginevrini, è riuscita in breve tempo a collocarsi tra le prime d’Italia. Vincendo altre squadre torinesi, milanesi e genovesi, è potuta entrare nella gara finale del Campionato nazionale, che, anziché aver luogo oggi, si effettuerà lunedì, 13 aprile, sul prato del Velodromo in Bisagno a Genova.

Contro la Juventus si misurerà la squadra del Genoa Cricket Football Club.

Il gioco del Foo-tball segnerà così, nell’entrante settimana, due avvenimenti d’importanza eccezionale. La squadra dei ginevrini che domenica giocherà al Velodromo Umberto I giungerà fra noi nella giornata di domani.

Domani, nel pomeriggio, avrà luogo un terzo importante match internazionale. Al Velodromo Umberto I, dove l’accesso sarà libero, scenderanno in lizza la prima squadra della Juventus e la squadra del Montriond Foot-ball Club Losanna”

La Stampa, sabato 11 aprile 1903.

Il match italo-svizzero di ieri.

“Ieri, sul prato del velodromo Umberto I, i componenti la prima squadra di giocatori al foot-ball del Club Juventus si misurarono in una prova di allenamento con i campioni del Montriond Foot-ball Club di Losanna. Questa valente squadra, di passaggio per la nostra città, diretta a Genova, dove domenica si incontrerà coi campioni della capitale ligure, ha voluto giocare una partita con la prima squadra torinese. Il match è riuscito interessentissimo. Nelle due riprese i campioni di Losanna segnarono un goal contro zero.

La squadra della Juventus, cui probabilmente si aggiungeranno i signori Rolandi, Savage e Goodley e Streule, sarà ancora in lizza domani al Velodromo Umberto I contro la squadra dell’Atlhétic Club di Ginevra, giunta fin da ieri a Torino.

Il match si annuncia interessantissimo. Ne daremo l’esito nell’edizione di lunedì”

La Stampa, lunedì 13 aprile 1903.

Il match internazionale di football.

“Il giuoco del foot-ball, da qualche tempo va interessando giovani squadre di sportmen italiani. A Torino, come ogni altro sport, il giuoco del foot-ball trova ferventi sostenitori; qui a Torino si allenano le prime squadre d’Italia, qui hanno luogo le prime gare, che mettono, dopo breve tempo, in prima linea i campioni torinesi. E questi hanno occasioni di incontrarsi ora contro i milanesi, ora i genovesi, trionfando quasi sempre sugli uni e sugli altri.

Dato il crescente favore che fra noi va pendendo il giuoco del foot-ball e il valore delle nostre squadre, un incontro di questo ultimo con i campioni stranieri era, diremo quasi, necessario per stabilire un confronto del cammino da noi percorso.

E ieri, al Velodromo Umberto I, scesero appunto in lizza i nostri campioni e quelli del Club Athlétique di Ginevra. Un pubblico numeroso e scelto presenziò la gara interessandosi vivamente del giuoco.

Contro la squadra ginevrina (che è tra le migliori della Svizzera, poiché su 16 matches giocati in questa stagione, in ben 14 riuscì vittoriosa) non trovammo tutti i componenti della prima squadra della Juventus, bensì una squadra composta con diversi elementi scelti tra i campioni del Foot-ball Club Torinese, dell’Audace e della Juventus.

Dovendo la prima squadra della Juventus giocare oggi a Genova la partita finale del campionato nazionale, viene surrogata all’ultim’ora dalla squadra composta dai seguenti giocatori: Donna, Savage, Goodley, Streule, Colongo, Portino, E. De Fernex, C. De Fernex, Mazzia, Barberis, Durante.

La partita incominciò alle ore 16 preciso.

Dapprima segnarono un gol gli svizzeri, velocissimi, poi i torinesi riuscirono a farne due. Nella seconda ripresa, pure di 45 minuti, la lotta apparve ancor più viva fra i due avversari. Dopo circa una mezza ora di combattimento i torinesi riuscirono a far passare il pallone per la porta avversaria, segnando così a loro vantaggio un terzo goal: poi quasi subito un quarto. I ginevrini non si disarmarono, ma, sempre veloci, riuscirono negli ultimi 15 minuti a fare un secondo goal.

La gara dunque terminò col risultato seguente: torinesi 4 goals, svizzeri 2.

Vincitori e vinti, alla fine della partita, furono lungamente applauditi”.

Compila il form sottostante ed iscriviti alla newsletter de Gli Eroi del Calcio.

Classe 1963, genovese e Genoano, laureato alla Facoltà di Lingue e Letterature Straniere di Genova, con il massimo dei voti. Specializzazione in Scienze dell’Informazione e della Comunicazione Sociale e Interculturale. Vive in Svizzera dal 2004, dove lavora come insegnante. Pubblicazioni:“Nella Tana del Nemico”, inserito nella raccolta dal titolo, “Sotto il Segno del Grifone”, pubblicata nel 2004 dalla casa editrice Fratelli Frilli; “I Racconti del Grifo. Quando parlare del Genoa è come parlare di Genova”, edito nel 2017 dalla Nuova Editrice Genovese; “Gli Svizzeri Pionieri del Football Italiano”, Urbone Publishing, 2019; “Rivoluzione Inglese. Paradigma della Modernità”, Mimesis Edizioni, 2020; Seconda edizione de “I Racconti del Grifo. Quando parlare del Genoa è come parlare di Genova”, Urbone Publishing, 2020; "Imbarco Immediato. Didattica dell'italiano. A1", Fanalex Publishing, Ginevra 2021; "Dieci Racconti di una Lucertola del Porto di Genova", Urbone Publishing, 2021 e, infine, "Il Calcio Anni Settanta. Primo Volume 1969-1974", Urbone Publishing , 2022. Prossime uscite editoriali: "Les Suisses Pionniers du Football Italien", Éditions Mimésis France, settembre 2022; "Decollo. Didattica dell'italiano. A2", Fanalex Publishing, Ginevra, autunno 2022. È anche autore di numerosi articoli, di carattere sportivo, storico o culturale, pubblicati su differenti blog, siti, riviste e giornali. Collabora con “Pianetagenoa1893” e “GliEroidelCalcio”.

più letti

CONSENSO COOKIE

Copyright © 2019 | GliEroidelCalcio.com testata giornalistica registrata Tribunale di Roma - N° 90/2019 del 20-06-2019
Direttore Responsabile Federico Baranello | Editore Associazione Culturale Calcio, Cultura e Società | info@glieroidelcalcio.com
Sito aderente al Network Sport Review Srl | Privacy Policy | Cookie Policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: