Connect with us

Storie di Calcio

9 Luglio 2006: Italia – Francia … la rivincita è servita

Published

on

GLIEROIDELCALCIO.COM (Andrea Gioia)

Era iniziato male quel Mondiale, con uno scandalo tutto italiano molto simile a quello del 1980. La Nazionale di Marcello Lippi, in quell’estate del 2006, faceva i conti con la solita negatività giornalistica e con dei pronostici piuttosto sconfortanti.

Non era la squadra più forte, ma sicuramente era un gruppo molto coeso.

Un girone non molto difficile, con Ghana, Stati Uniti e Repubblica Ceca. Un passaggio di turno abbastanza sofferto e tante critiche per le vittorie mancate e per le prestazioni non irresistibili.

Ad aggiungersi a quella situazione, l’incidente di Gianluca Pessotto, avvenuto a tre giorni dai quarti di finale contro l’Ucraina ed in grado di commuovere e smuovere enormemente quel gruppo così desideroso di rivalsa.

Da quel momento il torneo degli azzurri cambiò radicalmente.

La squadra di Shevchenko venne sconfitta con un secco 3-0 e con una partita fatta di concentrazione e voglia; la Germania, padrone di casa, venne eliminata da un gol superlativo di Grosso nei tempi supplementari al termine di una battaglia nella quale Buffon e Cannavaro divennero baluardi insuperabili.

E poi arrivò la finale del 9 Luglio, forse quella che tutti gli italiani aspettavano. Avversaria la Francia di Zidane, quella squadra forte che però aveva sofferto contro di noi sia nel ’98 che nel 2000. In pochi credevano nella vittoria azzurra ma quel giorno, quell’anno, la magia era la stessa di 24 anni prima.

Un rigore molto dubbio, lo sberleffo di un cucchiaio e poi la rivincita, quella accumulata in 2 partite e in otto anni. A sbagliare il rigore decisivo David Trezeguet, l’uomo del Golden Gol ingiusto e immeritato della finale del 2000. A sancire l’errore una traversa, la stessa che consegnò la vittoria ai transalpini in quella partita del ’98, quando Baggio mancò millimetricamente il passaggio del turno per troppa precisione.

Il dio del calcio quello che toglie lo dà.

Compila il form sottostante ed iscriviti alla newsletter de Gli Eroi del Calcio.

Classe '83, viaggiatore instancabile ed amante del calcio e dello sport tutto. Una Laurea in Comunicazione, una tesi sul linguaggio giornalistico sportivo degli anni '80 ed una passione per il collezionismo, soprattutto quello inerente la nazionale italiana. Alla sua attività turistica, associa collaborazioni con giornali del mondo travel. Testata preferita: GLIEROIDELCALCIO.COM"

più letti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: