Connect with us

La Penna degli Altri

La storia dello scudetto dei Vigili del Fuoco di La Spezia nel ’43/’44

Published

on

(GOAL.COM di Paolo Camedda – Foto WIKIPEDIA)

Il sito Goal racconta la storia della squadra dei Vigili del Fuoco di La Spezia che vinsero il torneo dell’Alta Italia nel 1944. Ecco un estratto.

[…] Nel 1943-44, dopo l’armistizio, la Serie A è sostituita dal Campionato Alta Italia: vincono a sorpresa i Vigili del Fuoco di La Spezia.

[…] Durante la Seconda guerra mondiale il calcio italiano cerca ostinatamente di non fermarsi, e di portare avanti i suoi campionati. Ma dopo il titolo conquistato dal Torino del presidente Ferruccio Novo nel 1942/43, gli eventi precipitano nell’estate del 1943.

[…] L’Italia è di fatto divisa in due dalla cosiddetta ‘Linea Gotica’. […] In una simile situazione anche il pallone sembra doversi arrendere. […] Di fronte al rischio concreto di un’interruzione totale dei campionati, il nuovo capo dello sport italiano stabilisce che nella stagione 1943-44 si disputino dei ‘Campionati Misti Regionali’ con partecipazione aperta a squadre di A, B e C. Questo perché, visti i problemi negli spostamenti fra una regione e un’altra, si intendeva favorire l’impiego dei giocatori vicino ai luoghi in cui svolgevano servizio militare. Si agevola così il trasferimento temporaneo dei giocatori dalle squadre proprietarie dei cartellini. Secondo quanto deciso dalla Consulta presieduta da Rossi nel gennaio 1944, inoltre, le vincitrici delle tre fasi regionali si sarebbero poi fronteggiate nel luglio 1944 in un Girone Finale per l’assegnazione del titolo di Campione d’Italia. La maggior parte delle squadre che prendono parte al Campionati Misti Regionali cambiano nome e si legano ad aziende e realtà del territorio per trattenere i giocatori dalla chiamata al fronte.

[…] Al via del torneo si presenta anche il Gruppo Sportivo 42º Corpo dei Vigili del Fuoco di La Spezia […] la proposta di ingaggio ai giocatori superstiti dell’Associazione Calcio Spezia.

[…] Quando il Campionato Alta Italia prende il via, con le prime gare che si disputano a gennaio del 1944 (ma il campionato romano parte già nel dicembre 1943), tutti indicano nel Torino FIAT la grande favorita.

[…] Al Nord si giocano […] ben 6 tornei zonali. Il Torino-FIAT, come da previsioni, trascinato dai goal di Silvio Piola, domina il il Torneo della zona Piemonte-Liguria precedendo la Juventus Cisitalia. L’Ambrosiana-Inter vince invece il torneo della zona Lombardia davanti al Varese di Meazza

[…] Il campionato regionale-misto più lungo nel Nord Italia è però quello della zona Emila, che prevede addirittura 4 gironi eliminatori. Bologna, Faenza, Modena e proprio i Vigili del Fuoco di La Spezia (imbattuti) si aggiudicano i loro raggruppamenti e accedono alle semifinali zonali.

[…] Il triangolare finale che dovrebbe assegnare, secondo i piani della FIGC della RSI, il titolo di Campione d’Italia, si gioca all’Arena Civica di Milano nel luglio del 1944. […] Lo stesso 9 luglio però la squadra granata era stata precettata dalla Federazione per giocare una gara amichevole nelle vesti di Rappresentativa Piemonte contro la Rappresentativa Venezia-Giulia in favore dei senzatetto di Trieste.  I granata chiedono l’annullamento dell’incontro, ma la FIGC è inflessibile. […] “Barbieri mi disse: segui Valentino anche dovesse andare al gabinetto, non dargli tregua. – racconterà Tommaseo – E così feci. A fine partita provai un misto di felicità e uno strano senso di colpa, mi avvicinai a Valentino e gli chiesi scusa. Mazzola mi fissò sorpreso e mi rispose: ‘Scusa di cosa? Contro di te oggi non ho capito niente’.Sorrise e mi abbracciò. Non ho mai dimenticato quell’abbraccio…”. 

[…] La vittoria per 2-1 dei Vigili del Fuoco elimina di fatto il Torino FIAT dalla lotta al titolo. L’impresa coglie di sorpresa tutti, probabilmente anche i vertici federali fascisti, che […] si affrettano a dichiarare che, in contraddizione con quanto stabilito all’inizio del torneo, alla squadra vincitrice del Campionato di Alta Italia non sarebbe stato assegnato il regolare trofeo ma la Coppa federale. Il Torino, insomma, restava campione d’Italia. Fra i dirigenti granata non mancano le proteste e i reclami per la posizione di Angelini (squalificato dopo l’andata con il Bologna) e l’inopportuna trasferta triestina, ma la successiva vittoria per 5-2 dei ragazzi di Janni sul Venezia sancisce il 20 luglio, lo stesso giorno del fallito attentato a Hitler, la vittoria del campionato da parte degli spezzini. Questi ultimi precedono nella classifica finale Torino FIAT e Venezia e ricevono anche un premio in denaro di 25 mila Lire ma non si vedono assegnato lo Scudetto.

 

Vai all’articolo originale

Compila il form sottostante ed iscriviti alla newsletter de Gli Eroi del Calcio.

più letti

CONSENSO COOKIE

Copyright © 2019 | GliEroidelCalcio.com testata giornalistica registrata Tribunale di Roma - N° 90/2019 del 20-06-2019
Direttore Responsabile Federico Baranello | Editore Associazione Culturale Calcio, Cultura e Società | info@glieroidelcalcio.com
Sito aderente al Network Sport Review Srl | Privacy Policy | Cookie Policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: