Connect with us

Mostre & Musei

Mostra “Un Secolo d’azzurro” dal 19 a Cava dei Tirreni. Grimaldi a GEdC: “Abbiamo arricchito il nostro patrimonio espositivo”

Published on

Torna a Cava de’ Tirreni la mostra antologica “Un Secolo d’Azzurro“, che con oltre 300 cimeli originali ricostruisce i primi 100 anni di calcio italiano. Dopo la prima tappa dell’anno scorso, dal 19 ottobre al 2 novembre 2020 la città metelliana, grazie al forte impegno del Comitato Promotore del Torneo Internazionale di Calcio Giovanile “Città di Cava de’ Tirreni” presieduto da Giovanni Bisogno, ospiterà nuovamente il prestigioso evento curato da Mauro Grimaldi (Consigliere Delegato della Federcalcio Servizi), promosso dall’Associazione Sant’Anna e patrocinato da Anci, Figc, Aia, Lega Pro, Lega Nazionale Dilettanti, Museo del Calcio di Coverciano, Comitato Paralimpico e Confassociazioni.

La consegna del Premio “Piero Santin”, il convegno sul “Collezionismo minore”, la presentazione del libro “Storia d‘Italia, del calcio e della Nazionale” di Mauro Grimaldi e la partita-esibizione di Powerchaire Football (calcio su carrozzine) tra A.S.D. Oltresport (Bari) – Spider Boys A.S.D. Liberi di Sognare (Arzano) tra le iniziative in programma dal 19 ottobre al 2 novembre prossimo presso il Complesso Monumentale di San Giovanni, il Palazzo di Città e la Palestra San Pietro.

Abbiamo raggiunto Mauro Grimaldi che ci ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“Questo  di Cava dei Tirreni è il secondo appuntamento del 2020 dopo Vasto. Riprendere, anche faticosamente e con tutti i limiti giustamente imposti, la nostra Mostra itinerante “Un secolo d’azzurro”, credo sia un segnale importante, un messaggio agli appassionati ma anche ad un percorso culturale che deve resistere e non può essere sopraffatto dal COVID. L’ultimo DPCM è in linea con la salvaguardia della cultura, dei progetti museali pur nel rispetto del contingentamento del pubblico e dell’applicazione di tutte le misure di sicurezza, cosa che gli organizzatori hanno già garantito. Nel merito la mostra, in questo periodo di “fermo biologico” è andata avanti arricchendo il suo patrimonio espositivo. Ad esempio esporremmo un pallone del 1880 e l’Allen del 1938, tra gli altri, come un pallone inglese del 1890, il Federale del 1934, il Crack del Cile 1962, la versione bianca del Testar del 1970. Anche la gamma delle maglie si è arricchita con le maglie di Giovanni Lodetti e Gianni Rivera degli anni sessanta e quelle di Pruzzo degli anni 80 che ha reso disponibili l’amico Franco Abrile, un grande collezionista di Genova e questo sottolinea come un Secolo d’azzurro piò diventare un contenitore per tutti i collezionisti che hanno piacere di esporre le loro cose. Poi ci sono tutte le ultime maglie compresa quella di Cannavaro della Nazionale Legend, poi Verratti, Insigne, Chiellini, Florenzi. C’è anche quella di Paolo Maldini del centenario della FIGC nel 1998. Insomma un grande evento pieno di veri e propri must per gli appassionati.”

La mostra “Un Secolo d’Azzurro” sarà inaugurata lunedì 19 ottobre, alle 18.00, presso la Sala Convegni del Complesso Monumentale di San Giovanni, sito al Corso Umberto I 167. Con la partecipazione di Vincenzo Servalli, Sindaco di Cava de’ Tirreni, Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei Deputati, Aldo Rossi Merighi, Presidente dell’Associazione Sant’Anna, ed Antonio Giordano, Giornalista del Corriere dello Sport, la cerimonia d’apertura sarà l’occasione per affrontare il tema della legge sul “Collezionismo minore”, di cui l’on. Edmondo Cirielli è firmatario, e per l’assegnazione del Premio “Piero Santin”, che quest’anno sarà conferito ai fratelli Filippo e Simone Inzaghi, rispettivamente allenatori di Benevento e Lazio.

Il Premio “Piero Santin” è un riconoscimento istituito dal Comitato Promotore del Torneo Internazionale di Calcio Giovanile “Città di Cava de’ Tirreni” per onorare la memoria del tecnico istriano, ma cavese di adozione, scomparso nel dicembre 2017, che rappresenta un’autentica icona per lo sport cittadino. Ogni anno viene assegnato ad uno o più allenatori, che nella loro carriera si sono messi particolarmente in evidenza, incarnando al meglio i valori umani e professionali che hanno sempre contraddistinto mister Rino Santin. Nell’edizione 2019 il Premio è stato conferito a Claudio Ranieri (all’epoca tecnico della Roma e oggi alla Sampdoria) e al cavese doc Emilio De Leo, collaboratore tecnico del Bologna e nello specifico di mister Sinisa Mihajlovic. Durante l’edizione 2020 della manifestazione, invece, il riconoscimento sarà assegnato ai fratelli Inzaghi.

Altri appuntamenti degni di nota si vivranno venerdì 23 ottobre, alle 11.00, presso il Salone d’Onore del Palazzo di Città, con la presentazione del libro “Storia d‘Italia, del calcio e della Nazionale. Uomini fatti aneddoti 1850-1949” (I volume) di Mauro Grimaldi (Consigliere Delegato Federcalcio Servizi) e sabato 24 ottobre, dalle ore 16.00, con la partita-esibizione di Powerchaire Football (calcio su carrozzine) tra A.S.D. Oltresport (Bari) e Spider Boys A.S.D. Liberi di Sognare (Arzano), presso la Palestra San Pietro, sita in Via Carmine Consalvo a Cava de’ Tirreni.

La mostra “Un Secolo d’Azzurro” sarà visitabile gratuitamente tutti i giorni, dal 19 ottobre al 2 novembre 2020, dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 20.30, presso la Sala Espositiva del Complesso Monumentale di San Giovanni.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

più letti

Copyright © 2019 | GliEroidelCalcio.com testata giornalistica registrata Tribunale di Roma - N° 90/2019 del 20-06-2019
Direttore Responsabile Federico Baranello | Editore Associazione Culturale Calcio, Cultura e Società | info@glieroidelcalcio.com
Sito aderente al Network OK!News24.it - Sindimedia Srl P.I 06259740485 | Privacy Policy | Cookie Policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: