Connect with us

La Penna degli Altri

Il solito dubbio amletico… Pelè o Maradona?

Published

on

CORRIERE DELLO SPORT (Roberto Beccantini) – Roberto Beccantini, sulle pagine del Corriere dello Sport odierno, ci propone una profonda e bella riflessione sull’amletico dubbio… Pelè o Maradona? Di seguito alcuni passaggi:

[…] i paragoni hanno da sempre stimolato la fantasia degli appassionati […] E allora: Diego. Così come Michel Platini batte allo sprint Zinedine Zidane e Alfredo Di Stefano anticipa Johan Cruijff. I giovani scalpitano. Internet, che pure aiuta a rivisitare un passato che troppi considerano nebbia e troppo pochi bussola, ha accorciato l’età del giudizio. Tutto comincia, per comodità o per pigrizia, da quando siamo in grado di leggere la storia. Per questo, i Pelé e i Di Stefano non esistono o esistono meno. Diego, viceversa, è troppo recente per non partire in vantaggio […] Nessun dubbio che la Perla nera sia stata rara e più completa: giocò persino in porta. E poi testa, destro e sinistro: non solo sinistro. E poi tre Mondiali a uno. Pelé è stato un cannoniere da mille gol, Maradona un leader che ha trascinato la sua vocazione fuori campo, finendone in alcuni casi travolto (e, in altri, finendo per travolgerla). Il brasiliano è stato più «embedded», più governativo; l’argentino, più cane sciolto […] Pelé, a differenza del Pelusa, non migrò in Europa, anche se ne affrontò «molta»: a quei tempi, inoltre, il calcio sudamericano era un laboratorio assai competitivo: sul piano tecnico e a livello tattico. Il confine rimane il contorno. I compagni. Maradona ebbe Jorge Valdano e Jorge Burruchaga, colui che suggellò il titolo del 1986: degni compari. Pelé dialoga con Garrincha e Didì: sodali di pianeti lontani. Inoltre: se il Santos ha saputo vincere anche dopo Pelé, il Napoli è fermo ai due scudetti e alla Coppa Uefa di Diego […]

Compila il form sottostante ed iscriviti alla newsletter de Gli Eroi del Calcio.

più letti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: