Connect with us

La Penna degli Altri

La storia del favoloso Castel di Sangro, la squadra che raggiunse la Serie B dai dilettanti

Published

on

(GOAL.COM di Paolo Camedda – Foto WIKIPEDIA)

Goal.com racconta la favola del Castel di Sangro. Ecco un estratto.

[…] Squadra di un paese di 5 mila abitanti, il Castel di Sangro negli anni ’90 fu protagonista di una storica cavalcata dalla C2 alla B: poi la discesa.

[…] Fondato nel 1953, il club per 30 anni fa la spola fra i campionati di Terza e Seconda Categoria, ma negli anni Ottanta arriva la svolta: nella stagione 1982/83 approda infatti alla guida della società un imprenditore di origine pugliese, Pietro Rezza (detto Don Pierino), coadiuvato dal nipote acquisito Gabriele Gravina (sì, se ve lo state chiedendo è proprio l’attuale presidente della FIGC). Con l’avallo dell’allora sindaco Siro Pietro Gargano, Don Pierino decide di investire somme importanti nel calcio sangrino. E i risultati sono immediati. A suon di promozioni nel 1988/89, superando in pieno recupero la Vastese nello scontro diretto, il Castel di Sangro si aggiudica il campionato Interregionale e conquista la promozione fra i professionisti. […] Ci resterà per ben 16 anni. […] Il miracolo vero e proprio ha inizio nella stagione 1993/94, quando la squadra […] è affidata al ‘Mago’ comasco Jaconi, specialista in promozioni. […] Il capolavoro del mister comasco è la spettacolare stagione 1996/97, che vede il Castello grande protagonista anche nel Girone B di Serie C1. Gli abruzzesi non risentono infatti del salto di categoria e la squadra chiude con un clamoroso 2° posto dietro al favoritissimo Lecce di Gian Piero Ventura.

[…] La partita secca che decide chi salirà in Serie B assieme al Lecce si gioca in campo neutro al Pino Zaccheria di Foggia sabato 22 giugno 1996. Di fronte c’è l’Ascoli di Enrico Nicolini.

[…] Dopo 14 rigori, grazie al suo portiere di riserva il Castel di Sangro vince 6-5 e diventa la squadra del centro d’Italia più piccolo ad essere promossa in Serie B. Il calabrone ha volato pur non sapendo di poterlo fare.

[…] L’eco mediatico dell’incredibile impresa oltrepassa intanto persino i confini nazionali. Così accade che lo scrittore statunitense di saggi e libri di inchiesta, Joe McGinnis, viene in Italia per intervistare il connazionale Alexis Lalas, che gioca nel Padova, e subito dopo decide di trasferirsi in Abruzzo e seguire la prima stagione dei giallorossi in Serie B.

 

Vai all’articolo originale

 

Compila il form sottostante ed iscriviti alla newsletter de Gli Eroi del Calcio.

più letti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: