Connect with us

La Penna degli Altri

Cesar Luis Menotti: “Pelè era di un altro pianeta ma Diego, quando giocava, è stato il più grande del mondo”

Published

on

(LAREPUBBLICA di Maurizio Corsetti – Foto MARCA)

La Repubblica intervista Cesar Menotti, allenatore della prima Argentina che vinse il Mondiale del ’78. Ecco un estratto.

[…] Chi era per lei Maradona?

[…] “Era immortale ma non era Dio, non era un modello morale e non voleva esserlo, non era neanche Pelè. Quando giocava si, è stato il più grande del mondo”.

[…] Ma non era Pelè secondo lei

[…] “La pantera è di un altro pianeta, lasciamolo fuori. Ma Diego col pallone ha fatto cose incredibili”.

[…] Non bastarono al Mundial ’82

[…] “Senza le marcature criminali di Gentile e Tardelli e senza quell’arbitro Rainea ce l’avremmo fatta”.

[…] Maledetto è stato un artista maledetto

[…] “Dopo la squalifica per doping del ’90 mi disse: ‘Io devo essere infelice’ “

[…] Cosa ha significato quest’uomo per l’Argentina?

[…] “E’ appartenuto a noi ma anche a Barcellona e a Napoli. Perché era generoso, era una forza emotiva”.

 

Compila il form sottostante ed iscriviti alla newsletter de Gli Eroi del Calcio.

più letti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: