Connect with us

La Penna degli Altri

La storia di Ciccio Baiano

Published on

GOAL.COM (Leonardo Gualano) – […] Se giochi a pallone e il tuo nome viene ‘sudamericanizzato’, evidentemente vuol dire che non solo ci sai fare. […] Chiedere per conferma a Francesco Baiano, uno che a pallone ci ha giocato davvero e ai più alti livelli e che quando era ragazzino si è visto soprannominare‘Baianito’ da un certo Diego Armando Maradona.

[…] Lui che viveva a Soccavo, a poche centinaia di metri dal ‘Centro Paradiso’, ovvero il centro sportivo nel quale si allenava la sua squadra del cuore, il Napoli, la maglia della compagine partenopea è arrivata a vestirla prestissimo. Basterebbe solo questo per coronare il sogno di molti, ma a lui il destino ha riservato un qualcosa di diverso. Quando era infatti un giovanissimo attaccante che gonfiava le prime reti nel settore giovanile, è finito sotto l’ala protettrice di Maradona che, non solo gli ha dato dei consigli, ma gli ha fatto anche capire che per emergere in quel mondo non doveva perdere l’umiltà.

[…] Gli anni nel suo Napoli sono indimenticabili e coincidono con l’esordio in prima squadra ad appena diciassette anni, i primi goal in Serie A con la maglia dell’Empoli, compagine alla quale era stato girato per ‘farsi le ossa’, poi il ritorno in azzurro per un altro debutto indimenticabile: quello in Coppa Campioni contro il Real Madrid.

[…] Baiano non indosserà mai più la maglia del Napoli, ma ad attenderlo c’è un secondo grande incontro: quello con Zdenek Zeman. Il tecnico boemo infatti nel 1990 individuerà in lui l’ultimo pezzo mancante di quello che sarà poi ricordato il‘Trio delle Meraviglie’. Lo sistema tra Signori e Rambaudi e il resto sarà spettacolo. Al primo anno con i ‘Satanelli’ segnerà 22 reti in campionato che gli consentiranno di vincere la classifica dei cannonieri in Serie B.

[…] L’unica annata vissuta in Serie A con il Foggia sarà anche quella della consacrazione. Mentre la squadra allenata da Zeman stupisce il calcio italiano con un gioco che mai si era visto prima, lui trascorre le domeniche ‘fulminando’ i portieri avversari. Alla fine del campionato i goal saranno ben 16: meglio di lui riusciranno a fare solo Marco Van Basten (25) e Roberto Baggio (18).

 

Vai all’articolo originale

 

Compila il form sottostante ed iscriviti alla newsletter de Gli Eroi del Calcio.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

più letti

Copyright © 2019 | GliEroidelCalcio.com testata giornalistica registrata Tribunale di Roma - N° 90/2019 del 20-06-2019
Direttore Responsabile Federico Baranello | Editore Associazione Culturale Calcio, Cultura e Società | info@glieroidelcalcio.com
Sito aderente al Network OK!News24.it - Sindimedia Srl P.I 06259740485 | Privacy Policy | Cookie Policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: