Connect with us

La Penna degli Altri

I “Falchetti” di Caserta

Published on

PENNANTSMUSEUM.COM – Era il 1954 quando un quotidiano partenopeo decise di lanciare un sondaggio tra i lettori per scegliere un nuovo simbolo per la Casertana. In tale consultazione prevalse la proposta presentata da Gerardo Miscuzzi che disegnò un maestoso falco ritratto in volo con le ali spiegate. Da quel momento il falco divenne una sorta di icona per i tifosi casertani tant’è che la squadra venne anche riconosciuta con il soprannome di “falchetti.” Sui gagliardetti, tuttavia, il simbolo del falco non comparve immediatamente.

Nei primi anni sessanta venivano utilizzati vessilli con partitura rosso e blu che riportavano soltanto la denominazione sociale e l’indicazione della stagione sportiva. Negli anni settanta, invece, i gagliardetti evolvono e mantenendo uno sfondo rosso e blu riportano uno stemma centrale a scudo al cui interno è presente un pallone sovrastato da un falchetto in volo. Inoltre, su tale gagliardetto, a differenza del precedente, compare l’anno di fondazione della squadra (1908). Il binomio scudo rosso e blu e falchetto rimase una costante fino ai giorni nostri. Ne fanno eccezione particolari tipi di gagliardetti come ad esempio quelli realizzati al termine della stagione 1990-1991, realizzati per celebrare la promozione in Serie B, oppure quelli realizzati nel 2005 con l’acronimo R.F.R. (Rinascita Falchi Rossoblù) Caserta, denominazione poi variata in A.S.D. Caserta Calcio, dalla stagione 2006-2007.

THE FALCONS FROM CASERTA

It was 1954 when a neapolitan newspaper decided to launch a survey among readers to choose a new symbol for the Casertana. In this consultation prevailed the proposal presented by Gerardo Miscuzzi who designed a majestic falcon portrayed in flight with its wings unfolded. From that moment the falcon became a sort of icon for the fans of Caserta, so much so that the team was also recognized by the nickname “falchetti.” On the banners, however, the falcon symbol did not appear immediately. In the early 1960s, banners with red and blue score were used that reported only the company name and the indication of the sports season. In the 1970s, however, the banners evolved and maintaining a red and blue background brought back a central shield coat of arms in which there is a balloon surmounted by a falcon in flight. In addition, on this pennant, unlike the previous one, appears the year of the foundation of the team (1908). The combination of red and blue shield and sickle remained a constant to this day. The exceptions are particular types of pennants such as those made at the end of the 1990-1991 season, issued to celebrate promotion to Serie B, or those made in 2005 under the acronym R.F.R. (Rinascita Falchi Rossoblù) Caserta, a name then changed to A.S.D. Caserta Calcio, from the 2006-2007 season.

Vai all’articolo originale

Compila il form sottostante ed iscriviti alla newsletter de Gli Eroi del Calcio.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

più letti

Copyright © 2019 | GliEroidelCalcio.com testata giornalistica registrata Tribunale di Roma - N° 90/2019 del 20-06-2019
Direttore Responsabile Federico Baranello | Editore Associazione Culturale Calcio, Cultura e Società | info@glieroidelcalcio.com
Sito aderente al Network OK!News24.it - Sindimedia Srl P.I 06259740485 | Privacy Policy | Cookie Policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: