Connect with us

La Penna degli Altri

Rosario Lo Bello: “Il direttore di gara non è infallibile, mio padre lo era”

Published on

Concetto Lo Bello raccontato dal figlio Rosario nell’intervista del Quotidiano Nazionale.

[…] Chi era Concetto Lo Bello? “Era mio padre. Era il rigore, la regola, l’onore. Duro e splendente come un diamante, dissero di lui. Uomo e galantuomo in campo e fuori”. Rosario Lo Bello, 75 anni, è figlio d’arte. È stato arbitro di calcio: 195 presenze in serie A, internazionale, grandi classiche e sfide scudetto. Mai come il padre, però. Perché Concetto Lo Bello, scomparso a 67 anni nel ‘91 era un fuoriclasse. […] Siciliano nell’anima e nei tratti, nato nel 1924 a Siracusa, è stato l’arbitro più famoso di tutti i tempi. I record sono irripetibili: 328 partite in serie A, 93 match internazionali. Ha diretto le partitissime di tutte le coppe, lo spareggio Bologna-Inter del ‘64 e la finale olimpica a Roma 1960. Ha chiuso con il calcio il 29 maggio 1974 a Rotterdam, finale di Coppa Uefa: aveva 50 anni e 16 giorni, altro primato.

[…] Rosario, perché quella partita è stata indimenticabile?

[…] “Fu la sua ultima e una staffetta. Mi volle guardalinee: padre e figlio insieme, non era mai successo. Pietro Nicolosi, che era stato il suo assistente storico e poi sarebbe diventato il mio, mi affidò la bandierina”.

[…] Non sbagliava mai?

[…] “Il direttore di gara non è infallibile, lui lo era. E se non lo era, umanizzava l’errore. Gli arbitri non potevano parlare. Concetto invece andò alla Domenica Sportiva nel ‘72 dopo uno Juve-Milan rovente. Il difensore bianconero Morini aveva strattonato Bigon in area, buttandolo giù. Papà non fischiò il rigore. Rivedendo le immagini rallentate con Pizzul, Sassi e Vitaletti ammise in diretta: il giocatore è stato più furbo di me, che d’altra parte non avevo la moviola. Solo lui poteva dirlo”.

[…] Parliamo di Rivera?

[…] “Ha accusato me e mio padre di aver tolto al Milan due scudetti nel ‘73 e nel ‘90. Io finii alla gogna per aver espulso Van Basten, Rijkaard, Costacurta e Sacchi in panchina: la seconda fatal Verona dei rossoneri. Rivera rievocò il campionato di 17 anni prima e arringò i giornalisti: spero che la famiglia Lo Bello abbia solo figlie femmine”.

Vai all’articolo originale

(QUOTIDIANO.NET di Massimo Cutò)

 

Compila il form sottostante ed iscriviti alla newsletter de Gli Eroi del Calcio.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

più letti

Copyright © 2019 | GliEroidelCalcio.com testata giornalistica registrata Tribunale di Roma - N° 90/2019 del 20-06-2019
Direttore Responsabile Federico Baranello | Editore Associazione Culturale Calcio, Cultura e Società | info@glieroidelcalcio.com
Sito aderente al Network OK!News24.it - Sindimedia Srl P.I 06259740485 | Privacy Policy | Cookie Policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: