Connect with us

Storie di Calcio

Gullit alla Juve, un affare soltanto sfiorato

Published

on

GLIEROIDELCALCIO.COM – Era l’oggetto del desiderio di mezza Europa, con quella prorompenza fisica che aveva finito per stregare anche le grandi del calcio italiano. Ruud Gullit da Amsterdam, numero dieci differente e per questo eccezionale: piedi fatati e tenuta atletica fuori dalla norma.

Nel Gennaio del 1987 la disputa per accaparrarsi la stella olandese aveva raggiunto il culmine, con due delle maggiori società tricolori intenzionate a farsi una “guerra” silenziosa, a colpi di contatti e contratti.

Ad onor del vero, in quel periodo iniziavano già ad essere insistenti le voci di visite mediche svolte a Milano, con tanto di futuro ingaggio tra i più importanti del continente. Non c’era però la certezza.

Il fatto singolare è che la Juventus, nel 1983, aveva opzionato il giocatore includendolo in un piano già prestabilito che prevedeva il “parcheggio” dello stesso alla neo promossa Atalanta. In quel periodo gli stranieri Boniek e Platini sembravano fornire rassicurazioni tecniche di alto livello che, quindi, mal si conciliavano con l’arrivo di un altro futuro fuoriclasse. Vycpaleck e Bizzotto, inviati dalla società in Olanda, aveva stilato un rapporto dettagliato. Sembrava tutto concluso ma, come nelle più belle storie di mercato, Gullit rifiutò l’offerta rimanendo nel suo Feyenoord. Gli Agnelli puntarono così su un altro fuoriclasse dal grande futuro, quel Laudrup che sarebbe stato lasciato a maturare alla Lazio, prima di fare ritorno alla Vecchia Signora e rimanerci quattro stagioni.

I bianconeri, come detto, si rifecero sotto nel 1987, sfruttando i rapporti di mercato tra la Fiat e la Philips. Lo stesso Boniperti si recò a Göteborg per visionare di persona il fuoriclasse, presenziando al quadrangolare con PSV, Anderlecht e lo stesso Goteborg.

Alla fine non se ne fece nulla. Gullit arrivò al Milan nell’estate di quell’anno, iniziando un rapporto di sei anni che lo condusse verso l’olimpo del calcio mondiale.

Compila il form sottostante ed iscriviti alla newsletter de Gli Eroi del Calcio.

Classe '83, viaggiatore instancabile ed amante del calcio e dello sport tutto. Una Laurea in Comunicazione, una tesi sul linguaggio giornalistico sportivo degli anni '80 ed una passione per il collezionismo, soprattutto quello inerente la nazionale italiana. Alla sua attività turistica, associa collaborazioni con giornali del mondo travel. Testata preferita: GLIEROIDELCALCIO.COM"

più letti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: