Connect with us

Libri

LIBRI – “Stadi d’Italia”, l’emeroteca de GliEroidelCalcio si arricchisce dello splendido volume di Tummers e D’Eletto

Published

on

GLIEROIDELCALCIO.COM –

Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio               (Albert Camus)

Ricordate la prima volta che avete fatto il vostro ingresso in uno stadio? Ricordate l’emozione? E il colore del campo? Un verde troppo acceso, soprattutto per noi che vedevamo le partite in bianco e nero …

Lo stadio è qualcosa di inenarrabile, va vissuto e basta: un rito pagano per molti e religioso per altri.

Se un marziano osservasse la Terra dallo spazio e vedesse questi enormi stadi illuminati nella notte, pieni di gente che urla, penserebbe subito che lì si svolge un rito religioso d’importanza epica
(Geoff Dyer)

Gli stadi sono la storia, e per chi come noi ha sempre detto che si può raccontare la storia di un paese attraverso la storia del calcio, a maggior ragione possiamo farlo osservando questa storia partendo proprio dalle “costruzioni” e dalla loro evoluzione storico/urbanistica.

Farlo poi con delle cartoline d’epoca è ancora più emozionante e coinvolgente.

Siamo orgogliosi quindi di poter rendere disponibile a tutti i nostri lettori un’opera unica nel suo genere

Storia degli STADI D’ITALIA illustrata da cartoline d’epoca di Tijs Tummers e Clino D’Eletto

Tijs Tummers è olandese, lavora per la FIFPro, associazione internazionale di calciatori e appassionato di architettura sportiva, Clino D’Eletto è medico e vive a Velletri, vicino a Roma, collezionista di cartoline di stadi ne possiede circa 14.000.

Insieme i due autori ci consegnano un viaggio davvero suggestivo, con ben 112 cartoline di stadi con le storie, i nomi dei costruttori e altre curiosità.

“Quando all’inizio degli anni ’90 mi accingevo a scrivere il mio libro sull’architettura degli stadi in Olanda”, ci dice Tijs, “lo scrittore inglese Simon Inglis mi mise in contatto con Clino D’Eletto. Inglis mi disse che questo giovane che viveva in una piccola città vicino a Roma possedeva la migliore collezione di cartoline di stadi al mondo e qualora avessi avuto bisogno di una foto particolare di uno stadio Clino avrebbe potuto sicuramente aiutarmi.

Ebbi subito conferma di quanto mi fu detto …, infatti Clino mi prestò delle bellissime cartoline degli stadi olandesi e la nostra collaborazione divenne una grande amicizia.

Ogni volta che ho incontrato Clino sono sempre rimasto colpito dal tesoro che è la sua incredibile collezione. Condividevamo la stessa passione per gli stadi e per il calcio di una volta, ma Clino era inoltre un grande collezionista, un talento che a me manca e che ammiro profondamente in lui, avendo anche avuto modo di toccare con mano la costanza nel rendere sempre più completa la sua collezione.

Clino è soprattutto un medico, e quando gli suggerii di fare un libro della sua collezione, mi rispose che purtroppo non aveva tempo per farlo visto che l’attività professionale lo impegnava oltremisura.

Io ho continuato a spingere in questa direzione perché la sua unica e splendida collezione lo meritava. Per la prima volta la storia degli stadi italiani descritta in un libro.

Alla fine abbiamo deciso di provarci e ne facemmo un progetto comune. Ho viaggiato l’Italia da Nord a Sud per visitare gli stadi. Raccolsi anche molte informazioni nella biblioteca della Panini a Modena, era un periodo che solo pochi club avevano un sito web decente. Finalmente, dopo molti anni, il nostro libro divenne realtà: era il 2007. Quando ci penso, mi sento ancora molto orgoglioso di quanto facemmo insieme.

Le cartoline di Clino, splendide, riguardano i grandi stadi ma non solo, ci sono anche le tribune di piccoli paesi come Sora, Lugo o Vigevano.

Sembra essere un libro senza tempo; sia io sia Clino riceviamo ancora molti commenti da lettori di tutto il mondo, che riconoscono l’amore per il calcio che ci abbiamo messo e sono colpiti dalla bellezza degli stadi italiani.

Al momento sono rimaste solo poche copie e io e Clino siamo felici di rendere il libro ora disponibile a tutti “donandolo” alla bellissima biblioteca de GliEroidelCalcio”.

“Questo libro, scritto ben 15 anni fa con il carissimo amico Tijs”, aggiunge Clino, “è il frutto di quarant’anni di passione per gli stadi e le cartoline. È ancora attuale, anzi ci riporta indietro con la memoria alla bellezza dei nostri vecchi stadi e del calcio di una volta, quello anni ’50, ’60 e ’70 che tanti di noi ha fatto innamorare. Oggi i nuovi stadi in giro per il mondo, in Italia se ne fanno pochi, per sfortuna o fortuna… !, sono tutti uguali ed hanno perso la loro identità. Questo libro è un viaggio nel tempo nel nostro calcio, anche di provincia, povero ma ricco di passione e fascino. Il libro, ormai praticamente esaurito, è un piacere che possa essere apprezzato dagli amici de GliEroidelCalcio”.

Ringraziamo Tijs e Clino per la cortesia dimostrata nei nostri confronti, e per averci dato la possibilità di inserire nell’Emeroteca de GliEroidelCalcio questo splendido libro.

Vai all’EMEROTECA completa

Vai al libro nell’emeroteca  Stadi d’Italia

Grazie Tijs grazie Clino

 

 

Compila il form sottostante ed iscriviti alla newsletter de Gli Eroi del Calcio.

più letti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: