Connect with us

Arte & Società

Tancredi: “Ho rigiocato mentalmente la finale ’84 tante volte”

Published

on

tancredi

Interessante intervista tra le pagine del quotidiano “Il Tempo”, rilasciata da Franco Tancredi

 

Franco Tancredi, ex storico portiere della Roma, ha rilasciato un’intervista a il “Tempo” che è stata ripresa da diversi sitiParlando tra passato e presente prendiamo le risposte che rievocano la finale contro il Liverpool.

Ecco alcuni estratti

Che cosa successe a voi prima di quel Roma-Liverpool?

Liedholm decise di portarci in ritiro. […] Prima di giocare con il Liverpool Liedholm ci portò in ritiro per una settimana, io avrei fatto una scelta diversa. Era trascorso troppo tempo tra l’ultima di campionato e la finale dell’Olimpico, in più a Cavalese pioveva tutti i giorni. Fu veramente un ritiro pesante. Il Liverpool invece disputò due amichevoli al caldo. La mia idea è che se le avessimo giocate anche noi saremmo arrivati meglio alla finale. […] Quando i club vanno all’estero spesso le famiglie dei giocatori partono con loro. I giocatori del Liverpool arrivarono all’Olimpico insieme a mogli e figli. C’è un altro modo di preparare questi appuntamenti, si cerca di rispettare il più possibile la quotidianità dei calciatori. Non sto dicendo che la Roma ha perso quella partita a causa del ritiro, sia chiaro. Ci sono state una serie di situazioni sfortunate, come l’assenza di Maldera e l’infortunio di Pruzzo. Sul gol del Liverpool l’arbitro commise un errore clamoroso applicando la regola del vantaggio su una carica al portiere“.

[…]

Che cosa darebbe per scendere in campo mercoledì?

“[…] Anche se è andata male, sono comunque grato di aver disputato una finale di Coppa Campioni. Mentalmente l’ho rigiocata tante volte ma purtroppo il vero risultato non cambia.

 

Compila il form sottostante ed iscriviti alla newsletter de Gli Eroi del Calcio.

più letti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: