Connect with us

Storie di Calcio

13 giugno 2002: l’Italia si qualifica agli ottavi

Published

on

Un mondiale sofferto ma l’Italia stacca il pass per gli ottavi

Dopo aver vinto la prima partita con l’Ecuador per 2 a 0 e aver perso con la Croazia per 2 a 1, l’Italia aveva più opzioni per sperare negli ottavi di finale. La prima era vincere col Messico e sperare addirittura di qualificarsi come prima. La seconda era pareggiare e sperare in una sconfitta della Croazia. La terza, sempre sperare che l’Ecuador vincesse ma con tutte e tre a pari punti sarebbe contata la differenza reti.

Gli azzurri iniziano la partita con Totti dietro le due punte Inzaghi e Vieri. Trapattoni, finalmente, decide di dar retta un po’ all’opinione pubblica e quindi gioca con i due attaccanti. Maldini e compagni partono subito forte ed è il numero 9 azzurro (e rossonero) a battere il portiere ma l’arbitro annulla per un fuorigioco molto dubbio. A 10′ minuti dal termine del primo tempo è Borghetti con un lob di testa a superare Buffon e a regalare il vantaggio ai messicani. La prima frazione finisce così e, in questo momento, gli azzurri sono fuori dal Mondiale.

Il cambio che vale la qualificazione

Nella ripresa, però, avviene la prima bella notizia. Il vantaggio dell’Ecuador contro la Croazia. Con questa rete ci sono tre squadre a pari punti e la differenza reti è l’ago per decretare la seconda qualificata. Gli azzurri, però, per essere sicuri della qualificazione provano ad attaccare ma Totti e Vieri, come riportato anche da La Stampa, non sono in giornata di grazia e il numero 10 viene sostituito da Del Piero. A 5′ dal termine è il capitano della Juventus a sfruttare una palla messa in mezzo da Montella e, di testa in tuffo pareggia il match.

Il risultato, tra Croazia ed Ecuador, non cambia. La squadra di Trapattoni può festeggiare l’accesso agli ottavi dove affronterà la prima del girone tra Portogallo, Corea del Sud, Stati Uniti e Polonia.

GLIEROIDELCALCIO.COM (Davide Dentico)

Compila il form sottostante ed iscriviti alla newsletter de Gli Eroi del Calcio.

Trent’anni di amore per il calcio e da dieci che cerco di raccontarlo in tutti i modi. Dalla carta stampata, alla web radio, dai social ai siti web. Una passione unica. Mi piace confrontarmi, dialogare, scrivere, documentarmi e ricordare diversi momenti che hanno reso magnifico questo sport.

più letti

CONSENSO COOKIE

Copyright © 2019 | GliEroidelCalcio.com testata giornalistica registrata Tribunale di Roma - N° 90/2019 del 20-06-2019
Direttore Responsabile Federico Baranello | Editore Associazione Culturale Calcio, Cultura e Società | info@glieroidelcalcio.com
Sito aderente al Network Sport Review Srl | Privacy Policy | Cookie Policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: