Connect with us

Arte & Società

Daniel Pennac: “Maradona un capro espiatorio come Benjamin Malaussène”

Published

on

lo scrittore francese, a cui non interessa il calcio, è rimasto molto colpito dal dolore mondiale per la morte del campione argentino da volerne discutere sulla scena e sullo schermo: «Diego è un capro espiatorio»

La rivista settimanale Oggi ha intervistato il noto scrittore francese Daniel Pennac, di seguito alcune sue parole sul fenomeno “Maradona”:

Tutto è cominciato il giorno che Pako Ioffredo, l’attore e regista napoletano che collabora con Daniel Pennac, gli telefonò in lacrime: «Mi disse che il “maestro” Maradona era morto. E io non capivo perché piangesse così. Poi mi chiamò Clara Bauer, che è argentina, e anche lei piangeva. Quando sentii piangere anche Demi Licata e Ximo Solano, che è catalano, capii che dovevo indagare. Il calcio non mi interessa», aggiunge lo scrittore francese, campione d’incassi con la saga di Malaussène, «ma volevo capire perché quattro persone del mio ambiente artistico e teatrale ma soprattutto 2 miliardi di persone nel mondo si disperavano per la scomparsa di un calciatore. Che, per quanto bravo, non poteva essere, per loro, soltanto un calciatore».

Ma chi è Maradona?

«Hanno provato a spiegarmelo con lo spettacolo: uno stato d’animo. Un capro espiatorio come Benjamin Malaussène».

Oggi – Valeria Palumbo

Compila il form sottostante ed iscriviti alla newsletter de Gli Eroi del Calcio.

più letti

CONSENSO COOKIE

Copyright © 2019 | GliEroidelCalcio.com testata giornalistica registrata Tribunale di Roma - N° 90/2019 del 20-06-2019
Direttore Responsabile Federico Baranello | Editore Associazione Culturale Calcio, Cultura e Società | info@glieroidelcalcio.com
Sito aderente al Network Sport Review Srl | Privacy Policy | Cookie Policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: