Connect with us

Storie di Calcio

Inter – Milan e la dura legge degli ex in coppa

Published

on

GLIEROIDELCALCIO.COM (Davide Dentico)

Max Pezzali, noto cantante e tifoso interista, canta “La dura legge del gol”. Non è l’unica legge del calcio e, col passare degli anni, ne abbiamo scoperte tante. Una di queste è quella degli ex e di esempi, nella storia del calcio, ce ne sono tantissimi.

Stasera si giocherà inter milan in Coppa Italia. Questa sfida ha visto, in passato, alcuni ex che sono stati letali contro la loro vecchia squadra.

Due Esempi

Maurizio Ganz: L’attaccante di Tolmezzo veste la maglia nerazzurra dall’estate del ’95 al dicembre del ’97 quando viene ceduto proprio ai rossoneri. Dopo pochi giorni c’è il quarto di finale d’andata di coppa italia che vede contrapposte le due milanesi. Il Milan vince 5 a 0. Una delle poche gioie in quella stagione per la squadra di Capello. Tra i marcatori di quella partita c’è proprio “el segna sempre lù” che realizza la rete del 2 a 0. Savicevic supera con un pallonetto il suo avversario Sartor prova ad anticiparlo ma la palla arriva sui piedi di Ganz che con diagonale batte Pagliuca. Con i nerazzurri non si era lasciato benissimo e segnare proprio alla prima contro la sua ex squadra ha rotto ancora di più il rapporto con la sua ex squadra.

Roberto Baggio: Passano due stagioni e, ai quarti, c’è di nuovo la stracittadina milanese. All’andata i nerazzurri vincono per 3 a 2 e al ritorno il Milan deve vincere due a zero per andare in semifinale. I rossoneri trovano la rete del vantaggio con Shevchenko ma, dopo un minuto, la squadra di Lippi pareggia con Baggio che sfrutta al meglio l’assist di Seedorf e con un doppio tocco supera Sebastiano Rossi e si rende protagonista del gol qualificazione visto che quella partita finirà così. Il “Divin Codino” ha vestito la maglia rossonera dal ’95 al ’97 ma segnargli contro è un abitudine visto che, già col Bologna, aveva fatto una doppietta. Con i nerazzurri non aveva segnato ancora contro il Milan ma c’è sempre una prima volta e la sua è andata in scena quella notte.

I giocatori che hanno vestito entrambe le maglie sono tanti però, con l’avvicinarsi della Coppa, mi sono soffermato su loro due che si sono resi protagonisti nella coppa nazionale di due gol da ex. Una gioia e un dolore che, un piccolo bambino e tifoso rossonero, si ricorda bene.

Compila il form sottostante ed iscriviti alla newsletter de Gli Eroi del Calcio.

Trent’anni di amore per il calcio e da dieci che cerco di raccontarlo in tutti i modi. Dalla carta stampata, alla web radio, dai social ai siti web. Una passione unica. Mi piace confrontarmi, dialogare, scrivere, documentarmi e ricordare diversi momenti che hanno reso magnifico questo sport.

più letti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: