Steve McManaman, il talento che stregò l'Inghilterra - Gli Eroi del Calcio
Connect with us

La Penna degli Altri

Steve McManaman, il talento che stregò l’Inghilterra

Published

on

(GOAL.COM di Renato Maisani – Foto IMDB.COM)
Ritratto di Steve McManaman realizzato da Goal.com. Ecco un estratto.

[…] L’eliminazione della Nazionale Azzurra fu una grossa delusione per tutti, ma quell’Europeo mise in luce tantissimi talenti: dal semisconosciuto Pavel Nedvedal connazionale Karel Poborsky, da Davor Suker a Mario Stanic, tutti destinati a spiccare definitivamente il volo. Uno dei calciatori che proprio durante gli Europei inglesi riuscì a farsi notare dal grande pubblico fu proprio Steve McManaman. All’epoca 24enne, la sgusciante ala impiegata a destra dal c.t. Terry Venables, impressionò subito tutti per la sua capacità di saltare l’uomo nell’uno contro uno e la sua eleganza nella corsa.

[…] McManaman già da cinque stagioni vestiva con continuità la maglia del Liverpool.

[…] Il piccolo Steve, da bambino, era infatti un tifoso dell’altra squadra di Liverpool, l’Everton. “Blu” sin dalla nascita, McManaman si sarebbe volentieri risparmiato di giocare per il Liverpool, ma la decisione dei genitori non gli lasciò scelta: quel ragazzino era molto bravo e il Liverpool era stato il club più lesto a far pervenire una proposta alla famiglia. Il Liverpool si rivelò però la scelta più azzeccata: con la maglia dei ‘Reds’ conquistò una FA Cup, una Coppa di Lega e persino la famosa Premier del 1990.

[…] Concluso il contratto con i Blancos, nel 2003 McManaman decise di accettare la proposta del Manchester City, una squadra molto distante da quella che conosciamo oggi e che, nella prima stagione del ‘cittadino Steve‘, conquistò con fatica la salvezza. Proprio al City, McManaman ritrovò Robbie Fowler, suo grande amico ai tempi del Liverpool ma, per molti, anche uno degli ostacoli più grandi incontrati nel corso della carriera. McManaman e Fowler, infatti, fanno coppia fissa anche fuori dal campo e le loro serate un po’ troppo spinte, secondo la stampa inglese hanno rappresentato il più grosso limite per la carriera di entrambi. Insperabili, anche nei momenti più delicati.

Vai all’articolo originale

Compila il form sottostante ed iscriviti alla newsletter de Gli Eroi del Calcio.

più letti

Copyright © 2023 | GliEroidelCalcio.com testata giornalistica registrata Tribunale di Roma - N° 90/2019 del 20-06-2019
Direttore Responsabile Federico Baranello | Editore Associazione Culturale Calcio, Cultura e Società | info@glieroidelcalcio.com
Sito aderente al Network Sport Review Srl | Privacy Policy | Cookie Policy

%d