Connect with us

La Penna degli Altri

Dudu Georgescu, il bomber abituato a vincere la Scarpa d’Oro

Published

on

(SPORTHISTORIA di Giovanni Manenti – Foto WIKIPEDIA)

[…] Ma dato che […] i goal sono l’essenza del gioco, non tarda molto affinché a tale riconoscimento si pensi di aggiungerne un secondo, stavolta esclusivamente dedicato ai Cannonieri, così, senza grande sforzo di fantasia, da intitolare “Scarpa d’Oro” e destinato al calciatore che, nel corso del proprio Campionato – senza considerare, pertanto, le Coppe internazionali e le gare con la propria Nazionale – abbia realizzato il maggior numero di reti rispetto ai Tornei di Prima Divisione degli altri Paesi. Una scelta accattivante, ma indubbiamente alquanto grezza nella sua formulazione, poiché non faceva alcuna distinzione tra le reti segnate in Inghilterra piuttosto che a Cipro – ovvero tra le difficoltà dei vari Campionati – ed, inoltre, non teneva conto del numero di gare a disposizione, così che Tornei a 16.

[…] Nell’edizione inaugurale relativa alla stagione 1967-’68 ad aggiudicarsi il premio è comunque un fuoriclasse quale il portoghese Eusebio che, con il suo Benfica, mette a segno 36 reti.

[…] Le cose iniziano a cambiare dalla seconda metà degli anni ’70, allorché a ritagliarsi un significativo spazio a livello continentale è il protagonista della nostra Storia odierna, ovvero il rumeno Dudu Georgescu, all’epoca non ancora 25enne. Ma la differenza dovuta all’appartenere ad una formazione di vertice nel panorama calcistico rumeno – nonché, particolare assolutamente non trascurabile, diretta dipendenza del Ministero dell’Interno – non tarda ad evidenziarsi, e la possibilità di giocare assieme a giocatori affermati quali Dinu, Satmareanu, Numweiller, Dumitrache e Lucescu, porta Georgescu a mettere a segno 21 reti in 33 gare disputate nella sua prima stagione alla Dinamo, a due sole lunghezze dal titolo di Capocannoniere. […] Un Georgescu che ha modo di rifarsi ampiamente l’anno seguente, allorché diviene il pressoché unico terminale offensivo di una formazione che si aggiudica l’ottavo titolo della sua Storia, basti pensare che delle 63 reti complessivamente messe a segno, oltre la metà, ovvero 33, portano la firma della giovane punta, bottino sufficiente a garantirgli il vertice continentale per l’assegnazione della “Scarpa d’Oro” 1975.

[…] Georgescu si conferma tiratore scelto anche nella successiva stagione con 31 centri (rispetto alle 68 reti complessivi della squadra …). […] Non sappiamo, pertanto, se sia “giunto dall’alto” l’ordine di far segnare a tutti i costi Georgescu nel successivo Campionato 1976-’77, fatto sta che, in una lotta per il titolo che volge stavolta a favore della Dinamo sulla Steaua (49 punti a 45), mentre gli attaccanti di quest’ultima si ripartiscono le 72 reti complessivamente realizzate (17 Nastase, 16 Iordanescu e 10 Dumitru …), delle 84 messe a segno dalla Dinamo ben 47 (!!), pari al 56% del totale, portano la firma del 27enne attaccante, il quale così stabilisce il nuovo record di centri nella Storia del Trofeo, lasciando a debita distanza l’ungherese Bela Varadi del Vasas Budapest fermatosi a quota 36 ed i ben più validi cannonieri Geels e Dieter Muller, che si limitano a 34 sigilli.

Vai all’articolo originale

Compila il form sottostante ed iscriviti alla newsletter de Gli Eroi del Calcio.

più letti

Copyright © 2023 | GliEroidelCalcio.com testata giornalistica registrata Tribunale di Roma - N° 90/2019 del 20-06-2019
Direttore Responsabile Federico Baranello | Editore Associazione Culturale Calcio, Cultura e Società | info@glieroidelcalcio.com
Sito aderente al Network Sport Review Srl | Privacy Policy | Cookie Policy

%d