Connect with us

La Penna degli Altri

Lo strano caso dell’Atalanta in C

Published on

(MEDIAPOLITIKA.COM di Marco Milan – Foto WIKIPEDIA)

Mediapolitika.com dedica un articolo all’Atalanta che gioco, per l’unica volta nella sua storia, nel campionato di Serie  C. Vi proponiamo un estratto.

[…] L’Atalanta che si appresta a disputare il campionato di serie B 1980-81 è una squadra costruita per giocarsi la promozione in serie A o quantomeno per stazionare stabilmente nelle zone alte della classifica. E’ un torneo anomalo perché la B accoglie ospiti d’eccezione come Milan e Lazio (retrocesse d’ufficio a causa del Calcioscommesse), oltre a compagini ben attrezzate quali Cesena, Pescara e le due genovesi Sampdoria e Genoa. L’Atalanta è guidata da Bruno Bolchi, uno che nella sua carriera sarà specialista di promozioni dalla serie cadetta alla A, ma che a Bergamo incappa in una stagione disgraziata e, nonostante tre vittorie nelle prime sei giornate, vede la sua squadra sgretolarsi domenica dopo domenica e scivolare verso i bassifondi della classifica.

[…] L’estate del 1981 è di passione a Bergamo, anche perché la contestazione verso il presidente Cesare Bortolotti, che proprio un anno prima era subentrato al papà Achille, è assai intensa. Il giovane patron sa però il fatto suo. […] I cambiamenti sono molteplici, a partire dalla guida tecnica affidata al giovane Ottavio Bianchi; […] in campo, poi, altri talenti prodotti in casa come i tornanti Roberto Donadoni ed Armando Madonna, abbinati ad elementi più esperti come il difensore Giovanni Vavassori, tornato a Bergamo dopo anni in serie A al Napoli. In attacco viene confermato il centravanti Carlo De Bernardi (uno dei pochi superstiti dell’annata precedente) a cui si unisce Bortolo Mutti che diventerà il protagonista principale della stagione.

[…] L’Atalanta parte in maniera decisa e alla prima giornata, il 20 settembre 1981, batte in casa 1-0 il Treviso nella sua prima storica partita in serie C. Seguono il pareggio per 1-1 a Forlì, quello casalingo a reti bianche col Monza, il successo esterno sulla Sanremese per 2-0 e quello interno di misura contro il Fano. I bergamaschi viaggiano spediti. […] La festa è grande a Bergamo, così come grande era stata la delusione per una caduta clamorosa, mal digerita ma ora messa da parte da quella promozione che riappacifica anche tifoseria e presidenza e che restituisce alla città un palcoscenico più degno che sarà il trampolino di lancio per il ritorno in serie A che l’Atalanta otterrà col primo posto nella stagione 1983-84 quando in panchina ci sarà Nedo Sonetti e in campo diversi reduci della squadra vittoriosa in C1.

Vai all’articolo originale

 

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

più letti

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: