Connect with us

Arte & Società

ESCLUSIVO – Stadio Olimpico a Paolo Rossi – L’On. Zanettin, proponente dell’iniziativa, ai microfoni de GEdC: “Iniziativa dall’alto valore morale e politico”

Published on

GLIEROIDELCALCIO.COM (Federico Baranello) – Lo stadio Olimpico intitolato a Paolo Rossi? Contrari i romani, romanisti e laziali, e favorevoli il resto d’Italia. L’idea divide … almeno sembra.

Il 30 dicembre u.s., con 387 voti a favore, la Camera dei Deputati ha approvato un ordine del giorno con il quale impegna, di fatto, il governo a valutare la possibilità di intestare a Paolo Rossi lo stadio Olimpico di Roma.

Primo firmatario della proposta è il deputato di Forza Italia Pierantonio Zanettin.

Noi lo abbiamo raggiunto e abbiamo cercato di capire le ragioni alla base della sua proposta.

Onorevole Zanettin, come nasce l’idea di portare all’attenzione del governo la possibilità di intitolare l’Olimpico a Paolo Rossi? 

L’idea nasce da una felice intuizione di Gabriele Gravina, Presidente della Federcalcio, e di Federica Cappelletti,  la vedova di Paolo. Io sono il deputato eletto nel collegio di Vicenza. Negli anni in cui Paolo ha indossato la maglia del Lanerossi Vicenza, avevo l’abbonamento nella curva sud dello stadio Menti. Ho avuto la fortuna di assistere dagli spalti dello stadio agli straordinari campionati del 1976/1977 e 1977/1978. Poi negli anni della maturità ho conosciuto di persona Paolo Rossi  e ne sono diventato amico. Ho ritenuto quindi doveroso, per il ruolo istituzionale che ricopro, e per il sincero affetto, che mi legava all’uomo e allo sportivo, tradurre l’idea  di Federica in una proposta di legge, che ho depositato alla Camera dei Deputati. Ho presentato quindi  un ordine del giorno, che pochi giorni fa e stato votato, pressoché all’unanimità, dall’assemblea di Montecitorio. 

Perché proprio l’Olimpico ? 

Lo stadio Olimpico è lo stadio della capitale e la casa naturale della nazionale di calcio. Paolo Rossi, a mio giudizio, meglio di qualsiasi atleta,  rappresenta l’Italia, anche per la sua notorietà internazionale . Ai suoi eccelsi meriti sportivi, capocannoniere ai mondiali, pallone d’oro, scarpa d’oro, si associano qualità umane e simboliche senza eguali. 

Va ricordato inoltre che lo stadio Olimpico di Roma e l’unico stadio italiano totalmente di proprietà dello Stato, attraverso la Spa Sport e Salute, partecipata al 100 %  dal MEF. Tutti gli altri stadi sono di proprietà delle amministrazioni comunali o delle società calcistiche. Così invece non è per lo stadio Olimpico,  e per questo il legislatore nazionale ha titolo per dire la sua.  

La sua è una proposta che sta facendo discutere.  Se lo aspettava ? 

Devo essere sincero, non mi aspettavo certe reazioni, che francamente mi paiono un po’ sopra le righe. 

Va detto però che a certa “rumorosa” opposizione romana, fa da contraltare un sostegno entusiastico da parte di cittadini di tutta Italia, che stanno inondando i profili social di Federica di commenti positivi. 

La vittoria del Mundial 1982 è stata anche un momento di riscatto collettivo per il nostro paese. Ha coinciso con l’uscita dagli anni bui del terrorismo. 

Figure carismatiche come quella del Presidente Pertini e di Paolo Rossi hanno contributo ad una rinnovata coesione sociale e a rilanciare l’immagine dell’Italia all’estero. 

Anche per questo credo che la nostra proposta riscuota tanto interesse dalle Alpi alla Sicilia. 

Come risponde a chi, pur apprezzando e amando Paolo Rossi, è contrario all’intitolazione …

Rispondo con la parole di Gianni Infantino, Presidente della FIFA, la massima autorità mondiale del calcio:  

“Non esiste essere contrari a Pablito, dobbiamo sostenere l’idea di intitolare lo stadio Olimpico a Paolo Rossi. Nessuno come lui ha avuto l’impatto che ha avuto sugli italiani all’estero”.  

Ci sono buone possibilità che il governo possa decidere di intitolare l’Olimpico a Paolo Rossi?  Insomma come andrà a finire secondo lei? 

Io ovviamente spero che il progetto vada in porto e che tutti alla fine possano comprendere l’alto valore morale e politico di questa iniziativa. 

Grazie all’onorevole Zanettin per la sua disponibilità.

Non ci resta che attendere ora …

Compila il form sottostante ed iscriviti alla newsletter de Gli Eroi del Calcio.

Classe ’68, appassionato di un calcio che non c’è più. Collezionista e Giornalista, emozionato e passionale. Ideatore de GliEroidelCalcio.com. Un figlio con il quale condivide le proprie passioni. Un buon vino e un sigaro, con la compagn(i)a giusta, per riempirsi il Cuore.

Advertisement
1 Comment

1 Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

più letti

Copyright © 2019 | GliEroidelCalcio.com testata giornalistica registrata Tribunale di Roma - N° 90/2019 del 20-06-2019
Direttore Responsabile Federico Baranello | Editore Associazione Culturale Calcio, Cultura e Società | info@glieroidelcalcio.com
Sito aderente al Network OK!News24.it - Sindimedia Srl P.I 06259740485 | Privacy Policy | Cookie Policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: